Attività di Laboratorio

Gli Innovation LAB rappresentano una caratteristica distintiva del MAINS: si tratta di attività svolte durante la fase di didattica del corso, nella quali gli allievi lavorano su specifici temi di interesse proposti dalle imprese, fianco a fianco con i manager e docenti, alla ricerca di soluzioni innovative. Nei LAB gli allievi ricercano così soluzioni concrete, orientate alla creazione del valore, sviluppando in questo modo la capacità a lavorare in team e di autorganizzazione.

Le attività dei LAB rappresentano un'importante opportunità formativa e di scambio di esperienze, dato che gli allievi hanno modo di entrare in contatto con il mondo aziendale e di confrontarsi con i manager su progetti operativi.

I temi degli Innovation di LAB dell’edizione in corso (a.a. 2016/2017) sono i seguenti:

La costante affermazione della tecnologia nelle forme di: mobile, IoT, computer vision, AR/VR, big data e machine learning; offre grandi opportunità per avviare un profondo cambiamento dell’esperienza di acquisto on-line, ma sopratttutto nei retail store. Le tecnologie si muovono di pari passo ai cambiamenti di comportamento dei clienti, che oggi sono sempre più connessi con i prodotti e i brand.

L’obiettivo del laboratorio sarà quello di analizzare i trend e lo scenario di evoluzione dello shopping, studiando e proponendo una nuova customer experience per superare le sfide della trasformazione digitale.

L’obiettivo del laboratorio è quello di delineare Casi d’Uso reali in cui l’utilizzo dei Weather Analytics coniugato alle tecnologie Cloud & Big Data abilitino il disegno di servizi di Mobilità innovativi e sostenibili. Il cittadino, il turista, il commuter potrà vivere un’esperienza di trasporto locale incentrata sui propri interessi e completata dalla possibilità di prevedere percorsi alternativi, scegliendo il mezzo di trasporto “green” più adeguato all’evoluzione ed ai cambiamenti delle condizioni esterne (in particolare meteo, tragitto, ostacoli). 

Uno dei più dirompenti cambiamenti in grado di influenzare la quarta rivoluzione industriale è la digitalizzazione con Blockchain in testa. Le società di consulenza strategica come McKinsey prevedono che la tecnologia Blockchain possa essere una delle cinque tecnologie che avranno un impatto notevole in ambito industriale nel prossimo decennio. Blockchain è una tecnologia per una nuova generazione di applicazioni transazionali che stabilisce fiducia, responsabilità e la trasparenza, mentre ottimizza i processi aziendali. Essa ha il potenziale per ridurre notevolmente i costi e la complessità dei sistemi attualmente presenti.

In questo contesto il laboratorio si propone di delineare casi d’uso reali in cui l’utilizzo della tecnologia Blockchain applicata nell’ambito Industry 4.0 possa contribuire alla definizione di servizi innovativi per i clienti e di nuovi modelli di business per le aziende.

Il Piano nazionale Industry 4.0 si colloca nell’agenda delle aziende italiane come opportunità unica di innovazione che può accompagnarle in un nuovo percorso di crescita e farle uscire definitivamente dalla crisi.
Per le PMI, in particolare, esiste un forte gap di competenze tra quanto richiesto per implementare la digitalizzazione (IOT, Big Data, Cyber security, robotica, realtà aumentata) e quanto le aziende sono in grado di gestire autonomamente.

L’apertura verso soluzioni tecnologiche sul mercato (es Startup) è l’approccio più sostenibile per consentire alle PMI di implementare e presidiare tutte le aree richieste.

Il laboratorio vuole disegnare modelli e strumenti innovativi per accompagnare la PMI nell’adozione del paradigma dell’Open Innovation. Utilizzando piattaforme digitali di coaching e di scouting tecnologico, la PMI potrà affrontare la sfida dal punto di vista dei modelli di business, organizzativi, e dei partner da coinvolgere.